X Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Accetto

Detassazione 2016 al via il decreto

mansi news

30-03-2016

Detassazione 2016 al via il decreto

In applicazione dei contenuti della legge di stabilità 2016, il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, ha sottoscritto il decreto del 25 marzo 2016 sui criteri di misurazione degli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione a cui la contrattazione collettiva aziendale potrà collegare la corresponsione di premi di risultato con ammontare variabile nonché sui criteri di individuazione delle somme erogate come partecipazione agli utili dell’impresa. Inoltre nel decreto si regolamentano strumenti e modalità per realizzare il coinvolgimento paritetico dei lavoratori nell’organizzazione del lavoro nonché l’erogazione tramite voucher di beni, prestazioni e servizi di welfare aziendale (es: servizi di educazione e istruzione per figli, o servizi di assistenza a familiari anziani o non autosufficienti, ecc.).

Purtroppo ai premi di risultato e/o agli importi erogati a lavoratori con redditi da lavoro dipendente fino a 50mila euro sotto forma di partecipazione agli utili sarà applicata una tassazione agevolata, con imposta sostitutiva del 10%, solo entro il limite di 2.000 euro lordi (elevato a 2.500 euro per le aziende che promuoveranno il coinvolgimento paritetico dei lavoratori nell’organizzazione del lavoro).

Sui premi di risultato

Nel decreto si dispone che i contratti collettivi dovranno prevedere, rispetto ad un periodo congruo definito, criteri di misurazione e verifica degli incrementi di produttività, redditività, qualità, efficienza ed innovazione. Detti criteri potranno prendere in considerazione l’aumento della produzione o il risparmio dei fattori produttivi ovvero il miglioramento della qualità dei prodotti e dei processi (anche ottenuti tramite riorganizzazione dell’orario di lavoro non straordinario o il ricorso al lavoro agile) il cui raggiungimento dovrà essere verificabilie in modo obiettivo attraverso il riscontro di indicatori numerici o di altro genere appositamente individuati.

Sulla partecipazione agli utili dell’impresa

La partecipazione agli utili di impresa comprende gli utili distribuiti ai sensi dell’arti.2102 c.c. e l’imposta sostituiva del 10% troverà applicazione anche alle somme erogate a fronte degli utili relativi al 2015

Sulle condizioni di accesso al limite più elevato degli importi soggetti a tassazione ridotta 

Il limite degli importi erogati a titolo di premi di risultato soggetti a tassazione agevolata viene elevato a 2.500 euro lordi  qualora i contratti collettivi contemplino strumenti e modalità di coinvolgimento paritetico dei lavoratori nell’organizzazione del lavoro. Secondo il decreto le forme di coinvolgimento potranno essere realizzate tramite piani che stabiliscanola costituzione di gruppi di lavoro composti da responsabili aziendali e lavoratori non di semplice consultazione, addestramento o formazione ma finalizzati a miglioramento/innovazione di aree produttive/sistemi di produzione, e che prevedano strutture permanenti di consultazione e monitoraggio degli obiettivi e delle risorse necessarie con rapporti periodici sulle attività e risultati raggiunti.

Deposito dei contratti collettivi quale condizione per l'applicazione dell'imposta sostitutiva

Ai fini dell’applicazione dell’imposta sostitutiva al 10%, il deposito del contratto collettivo aziendale o territoriale dovrà essere effettuata entro 30gg dalla sottoscrizione unitamente alla dichiarazione di conformità del contratto al decreto secondo il modello che disponibile sul sito del Ministero del lavoro e delle politiche sociali. Si precisa che per i premi di risultato relativi al 2015, il deposito del contratto con la dichiarazione di conformità dovrà avvenire entro i 30gg successivi all’entrata in vigore del decreto.

 

Clicca qui per scaricare il decreto

http://www.lavoro.gov.it/priorita/Documents/Decreto%20premi%20di%20risultato.pdf


Made in Web Industry